Lo sapevi che puoi farti l’acqua tonica in casa?

A farti l’acqua tonica in casa, non ci avevi mai pensato, vero? Nemmeno noi, fino a che non ci è capitato di imbatterci nella ricetta di Jeffrey Morgenthaler, famoso mixologist dell’Oregon.

.

 

.

.

INGREDIENTI E PROCEDIMENTO PER L’ACQUA TONICA FATTA IN CASA

Step 1

4 tazze d’acqua
1 tazza di citronella tagliata a pezzetti
1 arancia: la scorza, senza la parte bianca interna, e il succo
1 limone: la scorza, senza la parte bianca interna, e il succo
1 lime: la scorza, senza la parte bianca interna, e il succo
1 cucchiaino di pepe in grani (Morgenthaler suggerisce il Pimento, Allspice negli Usa)
1 cucchiaino di acido citrico (si trova in farmacia oppure su Amazon)
1 pizzico di sale

Per prima cosa prendi tutti gli ingredienti che hai preparato, mettili in una casseruola, e portali a ebollizione. Appena il composto raggiungerà il bollore abbassa la fiamma al minimo e lascia sobbollire per 20 minuti.

A questo punto dovrai filtrare bene il tutto: aiutati con il passino a maglie fini oppure, se li hai, con i filtridi carta per il caffè.

Step 2

¾ di tazza d’acqua
¾ di tazza di zucchero

Prepara uno sciroppo semplice sciogliendo lo zucchero nell’acqua e versalo con quanto ottenuto precedentemente nello Step 1 per l’acqua tonica fatta in casa.

Step 3

Qualche goccia di tintura di genziana

A questo punto, alla nostra acqua tonica,  manca solo quella la nota amara che tanto ci piace. Solitamente, in ambito professionale, si utilizza la china, ma poiché essa è molto tossica – e lo testimoniano molteplici e amarissime esperienze amatoriali – nella preparazione della nostra acqua tonica fatta in casa aggiungeremo della tintura di genziana (si compra in erboristeria con più o meno 15 €).

Versa la tintura  goccia a goccia fino a che non raggiungerai il grado di amarezza di tuo gusto. Tieni conto che la genziana è davvero amarissima, quindi, vacci piano!

Ora siamo pronti a gustare la nostra acqua tonica fatta in casa mixandola a un ottimo gin, che te ne pare?

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *